Il Pomo della Discordia
come Impropria Origine del Tempo

PLUTONE ed ERIS 

 

di Gaetano Tassone

Ho voluto inserire in questo articolo un parallelismo tra Dart Fener a Plutone ed anche delle considerazioni oggettive nel sostantivare il movimento dei pianeti. Queste informazioni vengono da Steven Forrest che ringrazio profondamente.

In un libro che ho sfogliato tanti anni fa ho letto una storia, che mi ha fornito una visione della competizione che non avevo mai considerato.  C’era scritto che nell’antica Grecia durante le gare olimpiche del lancio del disco, all’atleta, gli veniva posto un enigma proprio prima di lanciare. Un enigma da risolvere prima che il disco arrivasse a terra. All’atleta serviva tempo, quindi, il suo impegno massimo era di lanciare il disco oltre i limiti della sua forza. Il corpo non aveva possibilità di considerare altro. La competizione, che era dentro se stesso, si manifestava nello stabilire coerenza tra il bisogno di risolvere ed il bisogno di assolvere. 

Lo scopo di questo articolo è di offrire una prospettiva astrologica riguardo le cose inaspettate di questa emergenza storica quindi ho fatto mia la convinzione che Plutone ed Eris nella nostra paura costruttiva sono i protagonisti.  Per conoscere altri importanti cambiamenti globali in atto o per approfondire i nostri cambiamenti personali soltanto attraverso l’interezza della carta di nascita possiamo avere una immagine integrata alla quale riferirci.

Per rendere semplice l’argomento del quale stiamo parlando devo fare una brevissima premessa tecnica. L’astrologia dice che quando due corpi celesti entrano in contatto attraverso un preciso numero di gradi, comunicano tra di loro. Il numero di gradi e lo scopo dei corpi celesti determina con chiarezza i bisogni, i limiti e le potenzialità di una certa comunicazione. In questi prossimi due anni Plutone ed Eris si incontrano in precisi momenti formando un angolo esatto di 90 gradi che in astrologia chiamiamo quadrato. 

Ora, il modo per me più semplice di proseguire sopratutto per rendere onore alla vostra attenzione è attraverso un’immagine.  Ho creato un esempio visuale dove i protagonisti si danno appuntamento al bar. Plutone, il “signore del mondo sotterraneo” si siede al tavolino con Eris “la dea della discordia” per discutere cose personali. Ognuno esprime il proprio bisogno essenziale e lo manifesta con molta intensità.  Nessuno dei due ha intenzione di riconoscere l’altro.

Per dare una forma a Plutone mi piace immaginarlo come Dart Fener (il personaggio della saga di Guerre Stellari) che scruta l’animo umano dicendo “Dove abiliti il tuo essere? La tua forza cosa sta facendo?”, e dall’altra parte del tavolino mi piace immaginare Eris come una creatura ineffabile con un abito color sangue ed una voce inascoltabile mentre si compiace a recitare dei versi terribili “… dentro le comunità lascio scivolare il pomo della discordia ahahhaah…

Per certi versi le voci, gli odori, ed i comportamenti che percepiamo nella nostra fantasia rappresentano anche personaggi di tante storie che abbiamo letto nelle fiabe o visto nei film. Ma sono veramente creature irreali o la verità è che esistono anche dentro di noi? Ho messo il punto interrogativo per chiarire che questo è soltanto un invito ad una considerazione.

Perchè il messaggio di questi pianeti è cosi potente da considerarlo come priorità a livello planetario? La mia considerazione è che Plutone ed Eris (entrambi pianeti nani) sono anche pianeti molto, molto, lenti. L’effetto dell’informazione che impongono è proporzionalmente potente alla loro lentezza di movimento. Per essere sicuri di lasciare traccia del loro passaggio si incontreranno al tavolino del bar cinque volte sempre formidabilmente attenti a manifestare i propri intenti essenziali.
Lo faranno in queste date:

  • 26 gennaio 2020
  • 14 giugno 2020
  • 10 dicembre 2020
  • 27 agosto 2021
  • 9 ottobre 2021. 

Le conclusioni di tutti includono sempre dei limiti. Limiti oggettivi e soggettivi che soltanto la coscienza può far evolvere nel modo corretto. Eris è poco usato nel mondo astrologico mentre tutto quello che cerca Plutone è nascosto. 

Plutone non ha paura della verità. Plutone non si interessa a te, è intenso e produce trasformazione. 

La natura di Eris anela alla sofferenza umana che deriva dalla contesa. Questa dea è insaziabilmente furibonda e non accetta compromessi.

Cosa c’è di costruttivo in tutto questo? 

Plutone ci guarisce nello scoprire la verità e cosi promuoviamo una vita oltre noi stessi al servizio dell’umanità.

La natura di Eris ci offre una soluzione nel modo in cui usiamo la competizione. Se la competizione si esprime attraverso un bisogno di migliorarsi, sicuramente aiuta noi ed il prossimo e diventa un grande stimolo per conseguire risultati impensabili.

Possiamo fare scelte distruttive cosi come possiamo farne di costruttive. Cosa ottenere in questo periodo storico è la domanda imperativa per poter costruire una sana base dalla quale lanciare la verità. L’intensità dei nostri limiti verrà messa alla prova e, per fare la differenza arriveremo a collaborare anche con l’irraggiungibile.

Gaetano Tassone