La Paura della Morte per Ristabilire una Connessione con la Vita

di Gaetano Tassone

Ho scritto delle storie, raccontate in modo da permettere un beneficio per chi legge cosi come vi condivido di seguito. Per raccontare ho usato AstroKinesi che è una metodologia di comunicazione della quale parlo nel mio sito. www.gaetanotassone.com

Come consulente, il fatto di riferirmi sempre di più ad una forma di auto-conoscenza piuttosto che ad esperienze non mie, ha modificato negli anni, in modo sostanziale, la sicurezza e la responsabilità del mio modo di lavorare sia nel bene che nel male. 

La metodologia AstroKinesi chiamata cosi per dare senso a ciò che faccio trova applicazione per la consulenza e l’insegnamento della Astrologia ed anche nella consulenza di EcoSistemica, e poi anche in altri campi di esperienza come la narrazione.

Per farvi sperimentare quanto ho detto sopra, ho contribuito con una storia mia che, invece di farla diventare un libro, l’ho condensata in poche righe, ho separato qualunque cosa personale che non avesse caratteristiche universali presentandola come una esperienza intensa, dove sono ri-collezionati soltanto i momenti essenziali.  Secondo me, il vantaggio di questo contributo è che, seguendo con attenzione il ritmo della narrazione , dove c’è una dimensione di tempo contratto dove, non c’è spazio per pensare, la storia si espande nel cuore di chi legge, cosi diventa di tutti, diventa auto-conoscenza.  Ovviamente non mi aspetto nulla dai lettori anche se, ora, per capire tocca a voi, in fondo la verità è sopratutto la comprensione di un’esperienza.    

Questa storia, secondo me, riflette delle caratteristiche esistenziali di questo momento dove la gran parte di noi esseri umani vive una emergenza interiore.     Quindi, respirate lentamente e profondamente e, buona lettura.

                             ———————

Un ragazzo va ad incontrare un Santo a lui sconosciuto che vive in un paesino remoto nel nord del Kashmir.   Parte dal villaggio dove abita per affrontare un viaggio di diverse ore. 

Decide di partire in moto, per poi considerare altri mezzi di trasporto, sapendo che nel viaggio ci sono diverse pericolose frontiere. C’è una guerra iniziata da alcuni anni tra fazioni opposte. Il viaggio avventuroso inizia dopo aver preso un autobus in un importante centro di partenze e arrivi a Srinagar. 

Il ragazzo si trova su un mezzo di trasporto che ospita molte più persone di quando sono i posti a sedere.

Il paesaggio è meraviglioso ed il ragazzo che è straniero fa fatica ad immergersi nella attenzione di ciò che lo circonda.  

Sale su un mare di aspettative e dopo circa due ore di salite e discese per i monti e valli piene di fiori gli viene imposta una sosta inaspettata.  

Tutti i pensieri dei riflessivi compagni di viaggio sono portati alla realtà da urla che vengono dalla strada. 

L’autobus nell’aprire le porte diventa un veicolo di paura quando delle persona armate chiedono a tutti di scendere. 

Il ragazzo inerme, ascolta la volontà di tutti e, una volta a terra viene portato con le spalle contro l’autobus per essere fucilato dopo qualche minuto. 

L’odore della morte pervade l’aria dove anche la natura sembra in rispettoso silenzio. 

All’improvviso, poco prima dell’esecuzione, qualcheduno grida di andare via e tutte le persone armate corrono verso il camion che le ospita partendo immediatamente verso un’altra destinazione, lasciando tutto irrisolto. 

Non appena lo shock si attenua, piano piano si rientra in autobus per proseguire un viaggio dove la luce e la presenza sono le uniche sensazioni. La vista è reale, cosi come gli odori,  le voci ed il senso di pienezza.  Non c’è più nessuna aspettativa di incontrare il Santo. Il ragazzo cambia autobus alla prima fermata per cominciare il viaggio di rientro a casa.

La auto-conoscenza di una persona unita a quella di altre diventa un potente strumento di consapevolezza quindi se avete piacere di condividere le vostre sensazioni, i vostri vissuti, impariamo tutti qualcosa di nuovo ma soprattutto creiamo la possibilità di sentirci supportati dalla nostra spiritualità. La email per raggiungermi con i vostri commenti è gaetanobtassone@gmail.com

Grazie.

Gaetano Tassone

en_US
Powered by TranslatePress »